I Blue Soccer sono una squadra amatoriale di calcio nata nel 2015 composta da ragazzi con diagnosi di autismo o difficoltà psicologiche e motorie, genitori e ragazzi normodotati.

Il nostro intento principale è l’inclusione nel mondo dello sport, condividendo le attività motorie in ambito di gioco.
Un progetto che mira a far incontrare ragazzini disabili nell’ambito privato creando, attraverso il gioco, normali scambi tra coetanei che vengono meno al di fuori delle mura scolastiche.
L’interazione con i normodotati è molto preziosa per i ragazzi affetti da tali disabilità, e serve a dare un input alle attività motorie degli stessi stimolando la conversazione e la “vita da spogliatoio”: un vero e proprio training di vita sociale.
La condivisione di questi momenti, coordinati dal supporto dei genitori e dagli allenatori e, occasionalmente, con la collaborazione di operatori specializzati in tali disabilità, permette di affrontare il problema delle inclusioni sociali lavorando sui loro arricchimenti emotivi, il miglioramento della capacità empatica e la prevenzione di fenomeni di disagio e di bullismo.
Il risultato auspicato è quello di creare emozioni tra coetanei e le loro famiglie, con la nascita spontanea del “fare condiviso” e nel contempo stimolare l’attività sportiva tanto da formare una vera squadra di calcio per poter creare, in futuro, dei veri e propri tornei a livello interregionale.

               Per contattare i Blue Soccer: Roberto Addessi  - Sandro Falconi